Blog

Si è svolto ieri un bellissimo evento promosso da Grandi Giardini Italiani, una rete che comprende ben 120 giardini disseminati tra 11 regioni d'Italia, Città del Vaticano e la Svizzera (Canton Ticino). Come si legge nell’apertura del sito dell’associazione, si tratta di uno strumento utile per scoprire e vivere «giardini di rara bellezza nascosti nelle campagne, racchiusi dentro le mura delle città, lungo le autostrade e vicino alle città d’arte».

Ancora una volta la manifestazione Caccia al Tesoro Botanico è stata l’ottima occasione per conoscere ed apprezzare una delle più grandi e belle ricchezze della cultura italiana, i giardini e i parchi. Un viaggio all’insegna dei colori e dei profumi della neo arrivata primavera quello intrapreso da decine di curiosi, per il giorno della Pasquetta, da sempre giornata dedicata dalle famiglie italiane alle gite fuori porta.

In un mondo in cui sempre più si ha la consapevolezza dell’importanza del verde, dell’ambiente, dell’ecologia, della biodiversità e del paesaggio quale miglior occasione per gradi e piccini, per scoprire le tante bellezze floristiche che ci circondano?

Nei giardini aderenti all’iniziativa numerose sono state le guide e gli studenti di botanica presenti, che hanno accompagnato i bambini alla scoperta del mondo botanico. In un sacco sono state raccolte le foglie degli alberi e delle piante che si trovavano nel parco e i bambini, divisi in piccoli gruppi, sono andati alla ricerca della pianta di appartenenza di ciascuna foglia, seguendo gli indizi forniti dalle guide. Una volta trovato l’albero, la guida ne ha raccontato le caratteristiche principali, le origini e alcune curiosità.

Eventi di vario genere, sempre all’insegna della scoperta e della natura, hanno saputo anche quest’anno informare e intrattenere visitatori di tutte le età per questa insolita “scampagnata” di Pasquetta.

Condividi
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google+
  • Condividi su LinkedIn
  • Consiglia ad un amico