Scavata in una gigantesca mole d'arenaria tra i monti Nebrodi e le Madonie, nel cuore della Sicilia centrale, Sperlinga è stata definita "una regale dimora rupestre". Non a caso Il suo toponimo deriva dal greco "speloin", spelunca ovvero grotta. Il borgo di Sperlinga è infatti splendidamente plasmato nella roccia e tutto il territorio circostante, è caratterizzato da numerose grotte artificiali scavate nell´arenaria. Un borgo antico e silenzioso circondato da verdi boschi e illuminato dallo splendido sole siciliano.

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google+
  • Condividi su LinkedIn
  • Consiglia ad un amico