Dolcemente adagiata nella conca, soleggiata e quieta, della Valle Isarco, la città di Bressanone sorge alla confluenza tra due fiumi: il possente Isarco e la Rienza. Punto di passaggio strategico e avamposto umano che prelude le asperità del Passo del Brennero, Bressanone vanta una storia millenaria. Abitata sin dall'età neolitica, conquistata da Druso nel 15 a.C. ed annessa alla provincia romana della Rezia, la città ebbe, nel passato, un ruolo chiave nella gestione del potere politico ed economico di quest'area alpina. Fu il vescovo Alboino a trasferire qui la sede vescovile che portò lustro e, grazie alla convergenza tra potere spirituale e temporale nelle mani dei principi-vescovi, una ricchezza in grado di attraversare i secoli.

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google+
  • Condividi su LinkedIn
  • Consiglia ad un amico