Blog

Nel cuore dell'Umbria, il borgo medioevale di Bevagna si colloca a poca distanza dai preminenti centri di richiamo turistico.
Con poco più di 5000 abitanti, questa località spicca nel panorama regionale grazie alle sue eccellenze enogastronomiche e alla bellezza del borgo antico, ricco di vestigia romane.

L'antico municipio romano (Mevania) conobbe il suo periodo di maggiore prosperità nel corso dell'epoca imperiale grazie alla sua collocazione strategica lungo la via Flaminia e al suo porto affacciato sul fiume Topino, un tempo navigabile.

Teatro di numerosi saccheggi e distruzioni (perpetrate dai Longobardi e dagli Svevi) la città conserva, imperiture, le tracce del suo antico passato. Da non perdere i monumenti risalenti all'epoca romana e quelli, più imponenti, di epoca medioevale: dal Palazzo dei Consoli, risalente al 1270 a Piazza Silvestri, attualmente una delle più belle e meglio conservate piazze della regione.

Un luogo che merita certamente una visita da parte degli amanti del turismo slow, appassionati di autenticità e buon vivere.

L'amore quotidiano per le antiche tradizioni è rinfrancato dall'attività delle numerose botteghe artigiane e dalla manifestazione di rievocazione storica del “Mercato delle Gaite”. Come riferimento storico l'evento prende in considerazione gli usi e i costumi compresi tra il 1250 e il 1350. Una festa che cade sempre a cavallo delle due ultime domeniche di giugno e che ha ricevuto numerosi riconoscimenti dal mondo accademico per l'accuratezza delle ricostruzioni.

Bevagna è inserita tra i Borghi più belli d'Italia ed è stata insignita della Bandiera arancione. Qui, nel 1972, sono state girate alcune scene del film “Fratello sole, sorella luna” di Franco Zeffirelli e, nel 2007, della fiction televisiva “Don Matteo 6”.

Condividi
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google+
  • Condividi su LinkedIn
  • Consiglia ad un amico