Sulle ghiaie e le sabbie della vasta conca padana si imbattono, e arrestano la loro corsa, i rapidi fiumi alpini. Il Po, lo Stura, il Tanaro qui si arricciano in anse, capricci d'orografia. Un territorio nato dalla lenta sedimentazione quello su cui si insedia Giarole - che proprio al latinismo Glarea, ghiaia, deve il nome.

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google+
  • Condividi su LinkedIn
  • Consiglia ad un amico